Utilizziamo i cookie tecnici per essere sicuri che tu possa avere una migliore navigazione sul nostro sito.
Accedi all'informativa estesa per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare. Cliccando sul tasto "Ok, ho capito!" o proseguendo nella navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.

  • 493-014.jpg
  • 8763_911050059015597_1116139898427157845_n.jpg
  • 940835_910996355687634_7472613494605215865_n.jpg
  • 10151950_910994059021197_2643200730350671755_n.jpg

giovanni paoloLa 7^ edizione del trofeo Monte Acuto Marathon va in archivio con grande soddisfazione da parte di tutto il gruppo dirigenziale e da tutta la società.
Mai come quest'anno è stata facile ma anche divertente l'organizzazione, infatti sin dai primi incontri si è vissuto un clima di amicizia, collaborazione e soprattutto tranquillità e rilassatezza fra tutti i componenti del nostro gruppo che con il passare del tempo sta divenendo ormai quasi una grande famiglia.
Quest'anno c'è stata qualche defezione, i numeri non sono quelli della passata edizione dove si era raggiunto il record di partecipanti della manifestazione, assenze giustificate dalla concomitanza della maratona di Roma alla quale tanti nostri amici partecipano numerosi, ma anche la 31^ edizione della Marcialonga Guspinese giunta che ha avuto un buon numero di partecipanti.
Senza nulla togliere a Guspini , pensiamo che un campionato federale doverebbe nono avere nessuna gara in concomitanza , altrimenti non può essere considerato tale.
La nostra data doveva essere il 27, data che ci è stata tolta per la presenza in calendario dell cross di Alà dei Sardi, evento a carattere nazionale.
Ora invece ci si accorge che in calendario per il 27 c'è Sedilo; perché allora non lasciare la data a noi ? Siamo diversi dai Sedilesi ? Perché non spostare al 27 Guspini ? Domande a cui non sappiamo dare risposte.
Ma torniamo al 7° Trofeo; La gara era anche la prima prova del Brooks Running Tour 2011, circuito costituito da altre sei tappe, Sassari/Osilo, Stintino Corre, Maratonina dei tre Comuni, Ploaghe e Oschiri, coordinato dalla società Athletic Team Sassari sotto la sapiente regia del grande e infaticabile Fabrizio Baralla al quale assieme a Mauro suo stretto assistente va il nostro più sincero ringraziamento per la collaborazione.
Un ringraziamento alle società che hanno coperto tutte le varie gare del settore giovanile, in particolare l'Atletica Ploaghe e gli amici dei Runners di Oschiri che sono state le più numerose.
La cronaca: il trofeo finisce nelle mani di Abdelkader Oualid (Civitas Olbia) che con il tempo di 40'07" piega la resistenza di Daniele Troia del Running Club Futura ma soltanto di 15 secondi.
Il terzo Alex Sanna dell'Atletica Cortoghiana 43'46" mentre il quarto posto è stato coperto da Mattia Denti dell'Atletica Goceano chiudendo con il tempo di 43'55''.
Tra le donne i circa dodici chilometri di gara vedono la vittoria di Eleonora Bazzoni (Running Club Futura) con il tempo di 46'04" che stacca di oltre un minuto Nuccia Manchia (Runners Oschiri) che chiude in 47'23".
Il titolo Regionale per Società Maschile è andato all'Atletica Cortoghiana, un bel gruppo che oltre a campione di tecnica si è dimostrato anche campione di simpatia, facendo un gran casotto al momento delle premiazioni.
Una squadra giovane, presentatasi con grandi talenti con Alex Sanna e Massimiliano Nocco su tutti.
Hanno avuto la meglio sugli amici dei Guerrieri del Pavone, ma terzi noi , la Monte Acuto Marathon.
In campo femminile il titolo è andato agli amici fraterni del'Atletica Amatori Nuoro.
Con il tempo di 46'39" il nostro Giovanni Paolo Saba (nella foto) chiude la sua fatica primo degli Ozieresi.
Il tutto si è concluso con un pranzo a base di gnocchetti e pecora bollita particolarmente gradito dagli oltre 400 presenti.
Ringraziamo tutti, e, quando diciamo tutti, intendiamo i nostri atleti e soci, gli sponsor, in particolare coloro i quali hanno fatto si che, con i loro omaggi, il cesto premio fosse così ricco:
la cooperativa allevatori di Pattada e di Mores, Incas Formaggi di Ozieri, la cantina del Giogantinu di Berchidda, la Cantina del Vermentino di Monti, il laboratorio Pintadu di Tula e la Cooperativa Arborea-Coapla che ha rifocillato tutti gli atleti con i suoi prodotti.
Ringraziamo anche Paolo Usai e Nonna Isa di Giuseppe Pintus che hanno contribuito abbondantemente al ristoro degli atleti.
Un particolare ringraziamento per i fratelli Fausto e Mario Pinna che ogni anno confezionano i cesti e al Comitato del Carnevale Tulese per la professionalità e disponibilità dimostrata.
Infine un grazie grande quanto una casa all'amico Tonino Dettori che completamento da solo ha allestito la sala del pranzo che ha orchestrato con l'abilità e maestria che lo ha sempre contraddistinto.
Vi aspettiamo per l'8° edizione, sicuri di stupirvi per l'ennesima volta....

Linea Diretta...
Fausto SolinasTore ScanuLuigi MundulaVirgilio Pirastru
  • 1
  • 2