Utilizziamo i cookie tecnici per essere sicuri che tu possa avere una migliore navigazione sul nostro sito.
Accedi all'informativa estesa per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare. Cliccando sul tasto "Ok, ho capito!" o proseguendo nella navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.

primo convegnoIeri, dopo un improvviso malore che lo ha colto mentre si trovava nella sua abitazione in Sardegna, è venuto a mancare Enrico Arcelli.
Un vero colpo al cuore aver appreso la notizia, un amico e perché no, padrino della nostra società, infatti dal lontano aprile del 2002, qualche mese dopo la nascita, partecipò al primo Convegno Sport è… Salute da noi organizzato assieme a personaggi del calibro di Alberico Di Cecco e Luciano Gigliotti;
Da allora Enrico è rimasto sempre in contatto costante con la Monte Acuto Marathon attraverso il nostro Luigi Mundula, partecipando da relatore ad altri due convegni nel 2011 e nel 2013 e scrivendo anche la prefazione del primo libro di Luigi.
Nato a Milano il 5 marzo del 1940, nell’atletica leggera aveva iniziato fin da giovanissimo come tecnico ed è stato responsabile federale del mezzofondo, del fondo e della marcia.
All’inizio degli anni ’70 ha introdotto la preparazione atletica nel calcio e ne ha razionalizzato le metodica di lavoro.
Sempre prodigo di consigli anche quando lo incontravamo e lo bombardavamo di mille domande, rispondeva proprio a tutti; scriveva una rubrica su allenamento/alimentazione nella gazzetta dello sport tutte le settimane, ha seguito atleti del calibro di Pizzolato Tomba, Alesi, Manuela Di Centa e altri ancora, per un totale di oltre 20 tra vincitori di Olimpiade, campioni del mondo e primatisti mondiali oltre che tennisti di livello mondiali, ha diretto l'equipe che ha seguito Francesco Moser nel record dell'ora del 1984 a Città del Messico, è stato preparatore atletico di tante squadre professionistiche e consulente della Juventus, del Chelsea e del Milan.
Ha scritto 23 libri, tra cui "Calcio: preparazione atletica"; "La maratona: allenamento e alimentazione"; "Che cos'è l'allenamento"; "Magri & forti", che hanno riscosso grossi successi di vendita e uno, "Correre è bello", è tuttora il libro sportivo italiano con il record di vendite. Suoi libri sono stati tradotti in varie lingue, compreso il cinese e il russo. L’ultimo “Voglio Correre” edito da Sperling & Kupfer è stato un best seller.
Insomma un curriculum di tutto rispetto per un uomo di scienza e sport che non amava apparire ma era sempre presente…
Ed è in silenzio “senza disturbare” che se ne è andato, mentre era in vacanza nella sua Costa Smeralda che adorava, pare a causa di un malore avrebbe detto, con un sorriso dei suoi.
La Monte Acuto Marathon si stringe al dolore della moglie Angela in questo triste momento…


Linea Diretta...
Fausto SolinasTore ScanuLuigi MundulaVirgilio Pirastru
  • 1
  • 2