Utilizziamo i cookie tecnici per essere sicuri che tu possa avere una migliore navigazione sul nostro sito.
Accedi all'informativa estesa per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare. Cliccando sul tasto "Ok, ho capito!" o proseguendo nella navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.

il prossimo traguardoAppassionati della corsa e non, segnatevi questa data: mercoledì 15 luglio 2015, Luigi Mundula fa il bis... Infatti, sarà messo in vendita in tutta Italia, dopo il successo di "Io e la maratona, una passione infinita", il suo nuovo libro, il secondo, dal titolo "Il Prossimo Traguardo" edito nientemeno che da Correre;
E, se è vero che "chi ben comincia è già a metà dell'opera", la sua nuova creatura parte con delle buone fondamenta, con grande orgoglio e soddisfazione da parte dell'autore.
Per la prima volta, infatti, l'importante casa editrice pubblica un libro che non tratta di allenamenti, di tabelle, di alimentazione o di consigli per chi si affaccia al bellissimo mondo della corsa.
Daniele Menarini, direttore della famosa rivista mensile e autore della prefazione del manoscritto spiega il modo in cui si è arrivato al titolo: "Sono felicissimo, è stata dura, più che correre una maratona, ma più passano gli anni e più mi accorgo che, come diceva il grande e compianto Pietro Mennea, 'La corsa non finisce mai', ecco il perché di questo titolo, Il Prossimo Traguardo.
D'altra parte per chi corre la maratona i traguardi non finiscono mai.
Chi corre vive di emozioni, le stesse che si sentono quando percorri quell'ultimo chilometro che non sembra più di mille, ma di duemila o tremila metri".
All'interno dell'opera Luigi ha voluto sottolineare la sua filosofia di corsa, mettendo dentro non prestazioni cronometriche ma tanta emozione, sentimento e passione, scegliendosi alcuni compagni di viaggio, accomunati dalla passione per questa disciplina, che si raccontano assieme a lui dando vita ad una vera e propria raccolta di ricordi, dai più famosi Pizzolato (vincitore per ben due volte della maratona di New York) e Calcaterra (campione mondiale della 100 km) ai numerosi master conosciuti durante la sua ricca carriera agonistica.
Questo libro deve diventare una palestra per le emozioni di ogni lettore, infatti Luigi scrive: "Le emozioni possono essere allenate, e ognuno è padrone del proprio modo di correre.
La maratona è sofferenza, ma senza soffrire non si apprezzano le conquiste e chi corre ha dentro il sangue questa profonda capacità di lottare. Bisogna fare ciò che si sente e seguire sempre le buone sensazioni".
La prima presentazione si terrà l'8 agosto alla Maddalena, organizzata dai Lyons Runner Caprera e la Sport Isola, ospite sarà il campione Giorgio Calcaterra, sarà l'occasione per brindare tutti assieme e salutarci prima delle meritate ferie...
Il libro può essere acquistato attraverso questo link http://www.storesportivi.it/articoli/121/il_prossimo_traguardo.html ;
Non ci resta che augurare al veterinario/maratoneta/scrittore un doveroso "In bocca al lupo"...


Linea Diretta...
Fausto SolinasTore ScanuLuigi MundulaVirgilio Pirastru
  • 1
  • 2