Utilizziamo i cookie tecnici per essere sicuri che tu possa avere una migliore navigazione sul nostro sito.
Accedi all'informativa estesa per leggere le informazioni sull'uso dei cookie e su come scegliere quale cookie autorizzare. Cliccando sul tasto "Ok, ho capito!" o proseguendo nella navigazione, si acconsente all'uso dei cookie.

firenze 2011 bisAnche quest'anno mi sono iscritto alla maratona di Firenze e anche quest'anno non ho svolto una benchè minima preparazione però, dato che ormai avevo già pagato albergo e aereo, parto ugualmente giusto per farmi una gita e guardare una volta tanto gli altri soffrire.
Parto con un bel gruppo di amici.
I sempre presenti Paolo Usai e Francesca con Mario Falconi, Giuseppe Simula, Pierpaolo Spanu e Filomena, Nino Spina, Donatella Scanu, Enrico Solinas, Antonio Chessa, Laura Mura e tanta voglia di divertirci.
Il sabato arriviamo presto e girando per Firenze ho modo di parlare un po con tutti sulle proprie sensazioni. Il più allenato è senza dubbio Mario, sono convinto che farà una bella maratona, anche se lui è un pò pessimista sulle proprie condizioni.
La più carica è Filomena, serena e pronta per l'esordio su questa distanza mentre Pierpaolo è un pò demotivato dai dolori che da diverso tempo lo perseguitano ma pronto anche lui a cimentarsi. Nonostante Paolo abbia corso pochissimo è convintissimo di portarsi a casa la medaglia perchè è deciso ad adottare il sistema corsa più camminata pur di arrivare al traguardo.
Ascoltare le sensazioni di ognuno mi ha gasato e perciò decido di fare la maratona assieme a Paolo.
Negli ultimi 90 giorni ho corso solo 4 volte ma correndo e camminando sono convinto di portarla a termine anche io e perciò decido di farglifirenze_2011_bis compagnia.
La domenica mattina all'uscita dell'albergo ci attende una bellissima giornata soleggiata e dopo alcune centinaia di metri arriviamo al punto di ritrovo, siamo tutti tranquilli tranne Mario, lo sento troppo teso ma sono convinto che una volta partiti, resosi conto delle sue qualità, si rasserenerà anche lui, comunque ci abbracciamo e ci dirigiamo alle rispettive griglie.
Alle ore 9,20 si parte e ben presto per Paolo, a peggiorare la sua già precaria situazione arriva un altro problema: la dissenteria.
Alla quarta fermata in un bagno decido di salutarlo e continuare da solo.
Dopo il bellissimo parco si rientra nel centro abitato coi suoi monumenti e mi rendo conto della bellezza di Firenze. Si corre tra bellissime piazze e monumenti fantastici passando per Ponte Vecchio e affiancando l'Arno sino ad arrivare al traguardo.
Per la cronaca, vince la 28^ maratona di Firenze l'etiope Berga Birhanu Bekele (fratello del più famoso Bekele) tagliando il traguardo in Piazza Santa Croce in 2h09'52'' per un altro etiope la seconda posizione Gela Hailu Seifu 24 anni in 2h10'17'' mentre la prima delle donne è la trentottenne Asha Gigi 2h31'36''.
La nostra Claudia Pinna con 2h43'55'' si classifica seconda delle italiane e sesta assoluta delle donne.
Ma arriviamo a noi, se escludiamo Pierpaolo che si è ritirato per il riacutizzarsi del dolore al piede, siamo tutti arrivati al traguardo. Il primo della Monte acuto è Mario con 3h37'06'' secondo io con 4h06'42'', terza la grande Filomena con 4h10'13'' e a seguire Paolo che nonostante la dissenteria ha dimostrato tutta la sua forza nel portare a termine la prova con 5h42'15''.
Un grande è stato anche l'amico Nino che, nonostante i suoi 73 anni ha chiuso la sua splendida gara in 3h 54'32''.
La sera abbiamo festeggiato davanti a una bella fiorentina (maleducati, per fiorentina intendo la bistecca) e ascoltando le battute divertenti di Giuseppe e Paolo.


Linea Diretta...
Fausto SolinasTore ScanuLuigi MundulaVirgilio Pirastru
  • 1
  • 2